L’8 Maggio è la Giornata Mondiale del Tumore Ovarico, 140 associazioni di 50 Paesi si uniscono per far sentire la loro voce nella lotta contro il cancro ovarico.

È una iniziativa di sensibilizzazione, fortemente voluta dalla World Ovarian Cancer Coalition. Un’organizzazione nata nel 2016, che lavora in tutto il mondo per aumentare la consapevolezza su questa patologia, in modo tale che ogni donna con carcinoma ovarico possa avere le migliori possibilità di sopravvivenza e la migliore qualità della vita.

In questa edizione famiglie, donne, associazioni sono invitate a scrivere il loro nome, città, Paese o semplicemente condividere una foto o una frase, sulla Power Wall. Una parete virtuale simbolo dell’impegno contro il tumore ovarico, il racconto corale di tante donne che hanno deciso di condividere la loro esperienza per sentirsi meno sole in questa battaglia. Perché insieme si può fare la differenza1.

L’obiettivo è raggiungere in questa edizione 2.000.000 di persone in tutto il Mondo!

 

Il tumore ovarico è l’8° tumore più comune nelle donne nel mondo4

 

5.200

Le donne colpite da tumore ovarico in Italia ogni anno2

80-90%

dei tumori ovarici insorge in donne di età compresa fra 20 e 65 anni3.

15-20%

dei tumori ovarici è maligno. Di questi il 90% è diagnosticato in donne in età superiore di 40 anni3.

Tumore ovarico, tante tipologie diverse.
Un unico obiettivo: sconfiggerle tutte.

Il tumore dell’ovaio o carcinoma ovarico insorge quando le cellule dell’ovaio crescono e si dividono in modo incontrollato5.
I tumori maligni dell’ovaio sono di tre tipi: tumori epiteliali, tumori germinali e tumori stromali2.

Tumori epiteliali

Rappresentano il 90% delle neoplasie ovariche maligne.

Originano dalle cellule epiteliali2.

Tumori germinali

Rappresentano circa il 5% delle neoplasie ovariche maligne.

Originano dalle cellule germinali. Sono pressoché esclusivi dell’età giovanile (infanzia e adolescenza)2.

Tumori stromali

Rappresentano il 4% delle neoplasie ovariche maligne.

Originano dallo stroma gonadico2.

Una malattia
dalla partenza silente.

Il tumore dell’ovaio non dà sintomi nelle fasi iniziali.
Per questo è difficile diagnosticarlo precocemente.
Sono tre i sintomi che le donne dovrebbero tenere presente in quanto possibili indicatori della presenza di un cancro delle ovaie: addome gonfio, aerofagia, bisogno frequente di urinare.

Sintomi molto comuni spesso sottovalutati2.

Una malattia
dalla partenza silente.

Il tumore dell’ovaio non dà sintomi nelle fasi iniziali.
Per questo è difficile diagnosticarlo precocemente.
Sono tre i sintomi che le donne dovrebbero tenere presente in quanto possibili indicatori della presenza di un cancro delle ovaie: addome gonfio, aerofagia, bisogno frequente di urinare.

Sintomi molto comuni spesso sottovalutati2.

Se la diagnosi tarda ad arrivare, dobbiamo agire sulla prevenzione e la conoscenza.

Il tumore ovarico è considerato un tumore insidioso principalmente per due motivi:

  • sintomi aspecifici
  • non esistono attualmente strumenti di prevenzione (come il vaccino o come il pap test per il tumore della cervice) o test di screening precoce (come la mammografia per il tumore al seno).

Per tali motivi il carcinoma ovarico, in più del 60% dei casi, viene diagnosticato tardivamente quando è già in stadio avanzato2. Le cause che determinano la divisione e moltiplicazione incontrollata delle cellule nell’ovaio non è ancora nota. Ciò che si sa è che un certo numero di fattori aumentano il rischio di sviluppare questa forma di tumore:

Età

Un primo fattore di rischio è rappresentato dall’età in quanto la maggior parte dei casi viene identificata dopo l’ingresso in menopausa, tra i 50 e i 69 anni. Tuttavia alcuni tipi di tumore dell’ovaio possono presentarsi in donne più giovani6.

Storia familiare
e fattori genetici

Il 15-25% dei tumori all’ovaio ha come principale fattore di rischio la familiarità. Le alterazioni dei geni BRCA1 (percentuale di rischio 39-46%) e BRCA2 (percentuale di rischio 10-27%) aumentano la possibilità di sviluppare un tumore ovarico6.

Fattori
ambientali

E’ stata descritta una associazione con l’abuso di alcool, l’obesità e una dieta ricca di grassi come possibili fattori di rischio. Ma i dati in letteratura non sono sufficienti a trarre conclusioni certe6.

Una corretta diagnosi di tumore dell’ovaio può essere completata dopo aver effettuato una ecografia pelvica e il controllo dei marcatori tumorali (CA125, CA19.9, HE4, CE15.3 e CEA), attraverso un prelievo del sangue prescritto nel caso in cui il quadro ecografico risultasse sospetto5.

Una buona o una cattiva prognosi dipendono dallo stadio del tumore al momento della diagnosi che deve essere il più tempestiva possibile5.

I numeri del tumore ovarico

Grafico della sopravvivenza netta
cumulativa
standardizzata

 
 

La sopravvivenza alla fine del primo anno dalla diagnosi è pari al 72%. La sopravvivenza netta alla fine del terzo anno dopo la diagnosi è del 50% mentre, a 5 anni dalla diagnosi, è del 40%7.

Grafico della sopravvivenza
condizionata

Esprime la probabilità di sopravvivere ulteriormente alla malattia, essendo sopravvissuto per un periodo prefissato.

La probabilità di sopravvivere ulteriori 5 anni nelle pazienti che hanno superato il primo anno è del 53% La probabilità di sopravvivere ulteriori 5 anni per chi è sopravvissuto almeno cinque anni è pari al 78%7.

Grafico dell’aspettativa di vita

Se consideriamo una paziente di 50 anni e di 70 anni ha una aspettativa di vita di 19 anni e di 7 anni rispettivamente rispetto all’aspettativa di vita della popolazione generale, senza tumore.
L’aspettativa di vita si riduce rispettivamente di 19 e 11 anni7.

Con il supporto di

La prima associazione di imprese che promuove l’equilibrio di genere e una cultura inclusiva per la crescita delle aziende e del Paese.

Bilbiografia
1. http://worldovariancancercoalition.org/
2. https://www.airc.it/cancro/informazioni-tumori/guida-ai-tumori/tumore-delle-ovaie
3. https://www.aiom.it/wp-content/uploads/2018/11/2018_LG_AIOM_Ovaio.pdf
4. Worldwide Cancer Data. World Cancer Research Fund. https://www.wcrf.org/dietandcancer/cancer-trends/worldwide-cancer-data. Published July 2019. Accessed March 2020.
5. https://www.fondazioneveronesi.it/magazine/tools-della-salute/glossario-delle-malattie/tumore-dellovaio
6. https://www.acto-italia.org/il-tumore-ovarico-main/prevenzione-diagnosi-terapia/prevenzione/quaii-fattori-aumentano-il-rischio-di-tumore-ovarico
7. Epidemologia e prevenzione- AIRTUM 2017

 

Copyright © 2020 SPRIM Italia srl – All rights reserved - Cookie

Il presente materiale non è promozionale di prodotto, non rivendica né esplicita caratteristiche terapeutiche di farmaci di GSK e come tale non ricade nell’ambito di applicazione del D.Lgs. 219/06. Le informazioni riportate non sostituiscono il parere del proprio medico di fiducia al quale ci si deve sempre rivolgere. NP-IT-OCU-WCNT-200002 Maggio 2020